IMG-20170918-WA0003(1).jpg

Chi Siamo

Siamo un gruppo di amici.

Amiamo la Musica, soprattuto quella antica.

La cantiamo e la suoniamo per ricrearla sempre nuova.

Kalicantus nasce durante il periodo del Natale 2012 dall'incontro di un gruppo di amici provenienti da diverse esperienze musicali.

Costituitosi come gruppo “aperto” a seconda delle necessità del repertorio affrontato, Kalicantus ha iniziato la sua attività partecipando alla stagione di Musica antica del Castello di Monselice presentando in occasione dei 450 anni della nascita di John Dowland (1563) un progetto dedicato alla musica nella corte delle regine Tudor celebrando così uno dei padri della polifonia inglese.

Nel mese di luglio 2013 ha inaugurato l'Estate culturale tizianesca con un concerto dedicato alle musiche della corte dell'imperatore Carlo V in occasione dell'arrivo in Italia del fondo di opere di Tiziano Vecellio del Museo nazionale di arte antica di Anversa.

Nel marzo 2015 Kalicantus è stato invitato al Festival di musica antica Wunderkammer presentando il programma L'Alba del Gusto eseguito nel salone del trono e delle feste del Castello di Miramare di Trieste, in collaborazione con lo scrittore Alessandro Marzo-Magno. 

Ha collaborato con la clavicembalista Paola Erdas per un originale concerto dedicato alla figura di Antonio Cabezon, autore di variazioni sui madrigali più famosi della sua epoca.

Nell'aprile 2015 è stato invitato dalla cantante e direttrice francese Anne Azéma ad affiancare The Boston Camerata nell'esecuzione dei Carmina Burana medievali nella data italiana della tourneé europea del celeberrimo gruppo americano.

Nel 2016 ha vinto il terzo premio al Concorso Internazionale di Interpretazione Vocale "Irene" di Chivasso (TO).

Lungo il corso degli anni Kalicantus ha creato e presentato al pubblico un gran numero di programmi di musica antica, contribuendo alla divulgazione della musica vocale antica e alle sue storie. Ha collaborato con l'Associazione CARTAVETRATA e l'artista Vincezo Marsiglia nella realizzazione dell'installazione digitale musicale "Digital Antica".

Nel 2017 ha chiuso le celebrazioni dei 500 anni della fondazione delle mura di Treviso con il concerto La Triplice cinta, dedicata alla musica guerresca del Cinquecento.

Nel dicembre 2017 è uscito il primo cd intitolato Songs for an Early Season, dedicato alla musica antica della stagione dell'inverno, accompagnato dalla pubblicazione "Il Suono del Natale" per Diastema Editore. 

SOPRANI

Sara Biasin, Marta Celebrin, Sara Carraro,

Giovanna Maronese, Carolina Pupo, Veronica Tornielli

CONTRALTI

Cinzia Barro, Michela Campaner, Anna Carotta, Rosella Vendramini

TENORI

Giampaolo Gobbo, Flavio Mellinato

BASSI

Ezio Liziero, Luca Misserotti

Direttore

Stefano Trevisi

 

Si è diplomato in pianoforte principale presso il Conservatorio “B. Marcello” di Venezia sotto la guida della professoressa Anna Colonna Romano.

Ha seguito corsi di perfezionamento con B. Lagace, J. Ph. Tiollier, G. Gorog e A. Meunier. Ha studiato direzione di coro con Primo Beraldo e canto gregoriano e musicologia sacra e sacra Liturgia con Giulio Cattin.

Ha studiato clavicembalo sotto la guida della professoressa Paola Erdas. Contemporaneamente ha compiuto gli studi di Filologia Medievale ed Umanistica presso l’Università di Padova.

 

È docente di pianoforte presso l'Istituto Diocesano di Treviso.

 

Nel 2013 è stato invitato dalla Fondazione Benetton Studi Ricerche a dirigere artisticamente il progetto “Musica antica in casa Luisa e Gaetano Cozzi” che vede ospitati presso la suggestiva cornice di casa Luisa e Gaetano Cozzi a Zero Branco gli interpreti più importanti della musica antica impegnati in una attività di corsi di alta formazione.

Ha creato e dirige il Festival Nuove Musiche dedicato al recupero delle antiche Chiese medievali del territorio trevigiano.

 

Svolge attività concertistica sia da solista che in formazione cameristica, al pianoforte e al clavicembalo.

 

Ha creato e dirige il gruppo vocale Kalicantus Ensemble specializzato nell'esecuzione della musica rinascimentale con il quale presenta programmi in cui convivono pacificamente insieme alla Musica le altre espressioni dell'Arte.

Ha curato la trasmissione radiofonica “InChiave Antica” per Radio Veneto Uno.

Nel 2020 e 2021 ha curato e realizzato insieme a Fiona Mancuso quattro puntate dedicate al

rapporto tra musica e linguaggio andate in onda su Rai Scuola.

Nel 2020 è stato invitato dal Trinity College London di far parte del proprio Music Academic Team.