Musica antica in casa Cozzi, 2013-2014

La Fondazione ha avviato per l’anno 2013/2014 a casa Luisa e Gaetano Cozzi (Zero Branco, Treviso) un progetto residenziale di perfezionamento di musica antica, curato da Stefano Trevisi.

L’iniziativa “in residenza”, indirizzata agli studenti italiani e stranieri, si articola in tre corsi di perfezionamento tenuti da interpreti della musica antica riconosciuti nel panorama internazionale (Paola Erdas, clavicembalo; Rolf Lislevand, liuto; Lia Serafini, canto), lavorando a un progetto comune di produzione musicale.

 

Il primo appuntamento si è svolto nell’ultimo fine settimana di ottobre, nei giorni venerdì 25, sabato 26 e domenica 27.

Domenica 27 ottobre, alle ore 17, si è tenuto anche il concerto conclusivo (a ingresso libero) di queste prime tre giornate di perfezionamento, ospitato nell’auditorium degli spazi Bomben.

 

La seconda masterclass, in programma da sabato 22 a lunedì 24 marzo, ha visto la partecipazione di Anne Azéma, direttrice e anima del celebre ensemble americano “Boston Camerata”, come docente di corsi di Canto antico e rinascimentale, affiancata da Paola Erdas al clavicembalo.

La masterclass è stata inaugurata, sabato 22 marzo alle ore 21, dal concerto Le Dame e l’Unicorno.

 

Il terzo appuntamento si è svolto sabato 12 e domenica 13 aprile. Protagonista  il soprano Lia Serafini che ha guidato il corso di canto e prassi interpretativa del repertorio cinquecentesco e del primo barocco. Affiancata dalla clavicembalista Paola Erdas (corsi di clavicembalo e musica per consort), Lia Serafini ha condotto gli studenti in lezioni di prassi vocale antica e teoria dell’interpretazione musicale, con una particolare attenzione rivolta alla musica d’insieme vocale per la quale il soprano è interprete apprezzata e riconosciuta.

La masterclass si è conclusa negli Spazi Bomben con il concerto degli allievi domenica 13 aprile alle ore 18.

 

A conclusione del ciclo dei corsi, giovedì 12 giugno alle ore 21, nell’auditorium degli spazi Bomben, il concerto Hermosuras “bellezza, sacralità e passione della musica antica”, con Lia Serafini (voce) e Paola Erdas (cembalo). Hermosuras significa “bellezze”. Le bellezze del secolo che ha visto la nascita e lo splendore della musica antica, momento magico e splendido che vede protagonista il regno di Spagna a capo di un impero su cui non tramontava mai il sole. La bellezza e la passionalità della musica sacra e profana si fondono e si intersecano in un disegno in cui il forte senso religioso dell’epoca e la vivacità popolare acquistano un senso unitario ed estremamente avvolgente.

Festa Europea della Musica, sabato 21 giugno 2014

Il Canto, le Donne e la Follia.

concerto a casa Luisa e Gaetano Cozzi

 

In occasione della Festa Europea della Musica e a conclusione del primo anno del progetto di masterclass di musica antica, la Fondazione organizza, in collaborazione con Alma Musica Quattro33, un concerto nel giardino di casa Luisa e Gaetano Cozzi con La Follia Baroque Ensemble Timisoara: Codrin e Diana Emandi, violini; Paola Erdas, clavicembalo; Ciprian Campean, violoncello.

L’Italia del pieno periodo barocco è la protagonista di questo evento dedicato all’arte del violino accompagnato dal principe degli strumenti, il clavicembalo.

Con i musicisti dell’ensemble rivivranno la Roma del Caravaggio, la Napoli degli alchimisti, la Venezia dell’incontro tra Oriente e Occidente. Sarà un concerto dove si racconterà di canti di gioia, di donne felici e disperate e di Follia. La Follia di Spagna, il tema più famoso e celebrato della musica antica, risuonerà nelle pagine di autori quali Vivaldi, Corelli, Marini, Merula e Valente.

© 2012-2020 by almamusica433 www.almamusica433.com, Treviso, Italy, almamusica433@gmail.com